Sei ore a Istanbul

L'aeroporto di Istanbul è spesso una stazione intermedia, dove si puo' aspettare anche diverse ore per il prossimo volo. Perché non sfruttare al massimo il tempo a disposizione? Ecco qualche consiglio.

Sei ore a Istanbul

1Sei ore a Istanbul

Come, dove e per quanto

Il percorso dall'aeroporto alla città è semplice, economico e ben organizzato. Certo, grazie a zio Google, che ci dice in anticipo tutto ciò che vedremo e sperimenteremo (noioso, ma sicuro). Soprattutto grazie alla metropolitana, che ci porta velocemente ed elegantemente nel centro della città, dove si trova una stazione del tram.

L’unico momento critico si verifica all’inizio: la lunghezza della coda per entrare nel paese. La coda si muove come un serpente, ed è quindi necessario ricalcolare due volte o più se abbiamo davvero abbastanza tempo per raggiungere il prossimo volo.

Mezz'ora ai controlli, cinque minuti fino alla metropolitana, 15 minuti di metropolitana fino a Zeytinburnu, 30 minuti di tram fino a Sultanahmed. Almeno due ore in città, 50 minuti per il ritorno, mezz'ora ai controlli, un'ora prima di della partenza al gate corretto di partenza. Deve quindi esserci un lasso di tempo di almeno 6 ore da quando si lascia l’aeroporto fino alla partenza del secondo volo. Per tutti i viaggi in città e ritorno, è disponibile una carta elettronica per cinque lire turche, che può essere acquistata in un bar lungo la strada per la metropolitana o presso la macchinetta prima dell'ingresso nella metropolitana. Andare in giro con la metropolitana e il tram è semplice. Lo schema è visibile in ogni vagone, le stazioni sono chiaramente contrassegnate e indicate in inglese. Dalla mezzanotte alle sei del mattino, la metropolitana non è in servizio.

Bagagli

All’uscita dall’aeroporto (di fronte al Starbucks) è disponibile un guardaroba dove è possibile lasciare la valigia o uno zaino per 24 lire turche (5 €).

Visitare la città con Turkish Airlines

Se arrivate ad Istanbul con Turkish airlines ed avete almeno 6 ore di tempo (ma non più di 24 ore) fino al prossimo volo con questa compagnia aerea, si può optare per il tour gratuito della città, che include anche colazione e pranzo. La visita gratuita non è consentita se avete approfittato della sistemazione in hotel gratuita.

La procedura è semplice. Dovete passare i controlli dei passaporti, poi dopo l’uscita dovete cercare l’Hotel desk (di fronte al Starbucks) dove potrete trovare la scritta Free Tours (Tour Gratuiti). È necessario arrivare almeno 30 minuti prima della partenza, mostrare la carta di imbarco ed attendere l’inizio del tour. Orari: 8.30–11.00, 9.00–15.00, 9.00–18.00, 12.00–18.00, 16.00–21.00.

Istanbul rappresenta un meraviglioso equilibrio tra Occidente e Oriente.

2Istanbul rappresenta un meraviglioso equilibrio tra Occidente e Oriente.

Dove e perché’ lasciare la metropolitana oppure il tram?

Universita’ (Laleli)

Ancora prima delle principali attrazioni, ci si può immergere nella vita della metropoli, guardando le mostre e bevendo dell’ottimo caffè.

Bazar

Per visitare il Big Bazar è necessario un piano preciso, o del tempo sufficiente, per potersi perdere in modo non intenzionale.

Sultanahmet

Da questo punto si possono raggiungere tutti i principali punti di interesse, come la Moschea Blu, la Basilica di Santa Sofia, Topkapi, la basilica e il Museo Archeologico. L’ingresso alla Moschea Blu è gratuito (è chiuso cinque volte al giorno durante la preghiera), mentre gli altri punti di interesse necessitano di acquisto del biglietto.

Eminönü

All’ultima fermata del tram di fronte al ponte Galata vale la pena scendere e recarsi al Corno d’oro a Beyoglu. In lontananza è visibile il Bosforo.

Taksim

La linea metropolitana Taksim vi porta fino alla piazza Taksim e al parco Gezi. Da li potete passeggiare per via Istiklal (indipendenza) che ha alcune delle più famose catene commerciali del mondo. Qui c’è molta scelta per un pranzo oppure uno spuntino veloce: thè, burek, gelato, castagne, kebab con tutto ciò che volete. Da qui potete raggiungere fino al Museo dell’Innocenza.

Sishane

È all’estremità meridionale di Istiklal. Da qui potete raggiungere l’aeroporto con la metropolitana.

Museo dell’innocenza

Ad Istanbul ci sono molti musei dove potete trovare esposta la ricchezza dell’epoca ottomana. Il Museo dell’innocenza è invece qualcosa di diverso: una collezione di oggetti della vita quotidiana che mostra l’immagine da un punto di vista delle persone comuni, delle loro vite, abitudine e pensieri. È un museo che non porta folle, ma richiede molta attenzione personale. Un museo che provoca malinconia, ma non si sa se per un dolore per l’amore perduto o per nostalgia dei vecchi tempi. Il visitatore ne esce più ricco: la Turchia non è una terra orientale esotica da Mille e una notte, ma è un paese europeo.

Ti e' venuta voglia di partire? Viaggia sereno.

 

 

Condividi l'articolo. Sharing is caring!
Newsletter