Storie degli autisti GoOpti: Medo e Andrej

Medo e Andrej – autisti GoOpti con molti anni di esperienza sulle spalle. Due anime indomabili che hanno scelto la vita sulla strada. Ognuno con il proprio repertorio di storie che ti lasceranno a bocca aperta. Eccole qua!

Aeroporto di Lubiana. In circa in un'ora e quarantacinque decollerà l'aereo per Istanbul. Il van GoOpti è già posizionato vicino al terminal degli arrivi e gli autisti sono già all'ingresso, vestiti in eleganti uniformi, aspettando pazientemente i loro passeggeri. C'è ancora tempo per il caffè. Andrej Laurenčič e Uroš Medved – Medo si siedono al tavolo e ci invitano ad entrare nel mondo emozionante del loro lavoro.

landing_pic_donatella

1landing_pic_donatella


Passate le giornate dietro il volante e incontrate moltissime persone diverse. C’è forse qualche evento che vi ricorda un passeggero in particolare?

Andrej: Ah, ci sono così tante occasioni interessanti che è difficile decidere quale mettere in evidenza. Recentemente, è stato davvero fantastico quando abbiamo collaborato con il festival Metal Days a Tolmin. Abbiamo trasportato una serie di gruppi musicali che si sono esibiti al festival, come Kreator, Testament, At the Gates, Guardiano Blind, Skindred, Exodus ...

Medo: E’ stata un'esperienza unica. Persone fantastiche. Ci hanno anche fornito i biglietti per il backstage! Un'esperienza veramente pazzesca vedere tutto ciò che succede dietro le quinte.

Andrej: Ricordo quanto è stato divertente, quando abbiamo avuto a bordo il team dell'ex primo ministro britannico, David Cameron. Siamo stati incaricati del trasferimento del suo staff durante la sua visita in Slovenia. Immaginate la scena: una colonna di lunghi e scuri veicoli protocollari con luci e bandiere e nel mezzo il nostro van con ruote rosa. Quella volta mi sono sentito davvero importante. :)

Medo: Per me un altro ricordo molto caro è legato all’occasione di aver avuto a bordo lo staff di un film italiano. Li ho guidati per i centri termali della Slovenia per quattro giorni. Che belle persone - interessanti, divertenti e amichevoli. Mi hanno trattato come un membro del loro team invitandomi ogni sera ad unirmi a loro per la cena.


Qual è la cosa migliore del essere un autista?

Medo: Essere il tuo stesso capo, indipendente, circondato da persone e in costante movimento.

Andrej: Le cose che apprezzo della professione di autista sono la varietà e la diversità. Ogni giorno è diverso. Ogni passeggero che viaggia con te, ti racconta qualcosa di nuovo. Per esempio, non sono mai stato né in India né in Thailandia, ma quando sento le storie di persone che vengono da lì, posso letteralmente immaginare quei luoghi, come se fossi già stato lì in realtà. È bellissimo. Mi piace stare sulla strada, ma resto sempre aperto per cose nuove. Posso immaginare di fare un altro lavoro, ma a condizione che sia interessante e collegato con il settore viaggi.

Ottimo, questo è il lato buono della professione dell’autista. E il lato meno buono? Quale è l’ incubo peggiore dell’ autista?

Andrej: La nebbia! In caso di nebbia, niente può aiutarti, nemmeno la grande esperienza o le eccellenti capacità di guida. L'unica cosa che puoi fare è solo essere molto, molto attento e sperare che anche gli altri guidatori lo siano.

Quale è la vostra destinazione preferita?

Medo: Quella dove non sono mai stato! Haha :) Preferisco scoprire luoghi nuovi, ma sto lentamente esaurendo il repertorio, perché ho viaggiato così tanto. Conosco alcune destinazioni a memoria. A Venezia, per esempio, conosco tutte le uscite, tutti i parcheggi e tutti i piccioni per nome. Hehe :)

Andrej: A me piace guidare a Bologna. Comunque ogni destinazione ha le sue caratteristiche. Volete dei consigli? Sulla strada tra Padova e Bologna, preparatevi ad incontrare la nebbia, a Trieste cercate di evitare gli autisti principianti (hanno il segno con la lettera ‘P’ sul retro), a Milano prestate particolare attenzione agli scooter, sono dappertutto!

Per concludere, diteci i vostri segreti. Quali sono le cose che a voi autisti piace fare quando non c'è nessun passeggero a bordo?

Medo: Io mentre aspetto la prossima corsa vado a pescare! Sono un pescatore appassionato e conosco tutti i luoghi dove posso combinare il dovere con il piacere. Quando sono all'aeroporto di Malpensa vado a pescare nel fiume Ticino. A Bologna vado al lago Rosario. Prendo in prestito l 'attrezzatura da pesca e mi diverto!

Andrej: Quando stiamo aspettando, di solito noi autisti guardiamo qualche film sul tablet, leggiamo o facciamo una passeggiata nel centro storico. Per me una delle più belle città storiche è di sicuro Bergamo. Un'altra passione che ho è la musica. Quando non ci sono passeggeri nel van, metto la musica, aumento il volume e canto. La mia canzone preferita per viaggiare è Bohemian Rhapsody dei Queen. A volte la metto a volume basso anche quando ci sono i passeggeri a bordo e vi dico che ogni volta c'è qualcuno che inizia a canticchiare, mentre tutti gli altri incominciano almeno a muovere la testa a ritmo della musica. Non c'è niente di meglio di una bella atmosfera durante la guida.

La voce nel citofono annuncia l'atterraggio del aereo. Medo e Andrej si sistemano le uniformi e procedono verso il loro punto di raccolta. Lì accoglieranno i nuovi passeggeri a bordo del van GoOpti per iniziare una nuova giornata di avventure. L'aria è piena di eccitazione. Il fascino del viaggio è proprio quello di non sapere mai cosa ci aspetta dietro all'angolo.

Vai incontro a nuove avventure anche tu!

Condividi l'articolo. Sharing is caring!
Newsletter